Aprire un’azienda: le 5 regole per avere successo

aprire un’azienda

Si sente parlare tutti i giorni di crisi economica, ma ha ancora senso aprire un’azienda e cercare di creare un’impresa di successo in questo contesto economico, in cui sempre più spesso si parla di fallimenti e disoccupazione? E, soprattutto, quali strumenti non possono mancare nell’azienda di successo? Vediamolo assieme.

Aprire un’azienda: la crisi economica degli ultimi anni

Oltre alla crisi economica interna ai vari Paesi dell’Occidente, oggi la maggior sfida è competere con la Cina, che cresce a doppie cifre ed oggi la prima potenza economica mondiale. Inoltre le stime macroeconomiche prevedono che in Italia si perderanno, in futuro, ben 3,2 milioni di posti di lavoro.

Una situazione che porta sempre più italiani alla decisione di aprire un’azienda e cercare di portarla al successo, impresa non sempre facile e che richiede costanza, impegno, disciplina, competenze imprenditoriali e gli strumenti migliori per la gestione dell’impresa.

Non solo: diventare imprenditori comporta tutta una serie di rischi, che aumentano se la motivazione è il bisogno ed il guadagno, piuttosto che la passione per un determinato lavoro. Vediamo, allora, i consigli di ISILAB per aprire un’azienda di successo, ricordandoti che poi grazie al software gestionale ISILAB avrai un valido aiuto per gestirla al meglio.

Le 5 regole alla base dell’impresa di successo

Soprattutto sui siti americani si trovano tante regole per avviare un’impresa e portarla al successo, anche senza perdere ore di sonno o cimentarsi in attività impossibili. Quali sono le 5 regole da seguire per aprire un’azienda solida?

1. Non lavorare per soldi

Sicuramente ogni azienda ed ogni imprenditore deve generare un guadagno, ma questo non deve essere mai il motore delle tue azioni. L’azienda di successo nasce dall’amore dell’imprenditore per la sua attività, come dice un famoso detto: “Fai un lavoro che ami e non lavorerai neanche un giorno della tua vita”?

Certo, agli inizi sarà difficile portare a casa uno stipendio, ma con perseveranza e tenacia si riuscirà a raggiungere il successo.

2. Meglio un uovo domani, che una gallina oggi

Non si tratta di un errore, abbiamo appositamente invertito il detto. Ricorda che alla base dell’azienda capace di imporsi sul mercato non ci sono scorciatoie, ma solo duro lavoro, l’unica regola per raggiungere il successo. Inoltre, essere imprenditori significa abbandonare le false speranze, per concentrarsi su obiettivi concreti e misurabili, gli unici ad essere davvero raggiungibili.

3. Dedizione e aggiornamento costanti

Negli Stati Uniti si dice che ci vogliono 10.000 ore di studio per raggiungere l’eccellenza nel proprio settore e anche noi di ISILAB ne siamo convinti: non si può raggiungere il successo senza dedizione e aggiornamento costanti e aprire un’azienda di successo richiede tanto lavoro ed impegno.

4. Ha successo solo chi sa osare

Nel mondo imprenditoriale ha successo solo chi trova sempre la soluzione al problema e non si focalizza sui problemi, ma sulle opportunità che possono generare.

5. Importanza di ammettere gli errori

Nella vita personale e anche nella vita imprenditoriale ha successo chi sa ammettere i suoi errori, dato che anche nel business è possibile sbagliare. Il consiglio è, quindi, quello di sperimentare, verificare e agire e, se sbagli, rivedere la tua strategia per portare l’impresa al successo.

La 6 regola per un’impresa di successo

A queste 5 regole base per portare l’impresa al successo e aprire un’azienda vincente, noi di ISILAB vogliamo aggiungerne una sesta: acquistare gli strumenti giusti per ottimizzare e semplificare la gestione dell’impresa.

In particolare, se sceglierai di gestire la tua attività di ricambi auto, ferramenta o rivendita di materiali elettrici con il software ISILAB potrai avere più tempo da dedicare alle attività commerciali, strategiche ed alla promozione della tua azienda.

Non ci credi? Contattaci subito per una prova gratuita di 30 giorni senza impegno… vedrai che aprire un’azienda di successo e portarla a resistere alla concorrenza richiede anche e soprattutto gli strumenti migliori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *